Abbiamo 38 visitatori e nessun utente online

La sezione oggi

La Sezione del Club Alpino Italiano oggi...

Il Club Alpino Italiano nazionale è nato il 23 ottobre del 1863, la nostra sezione il 12 novembre del 1892: veniamo perciò da lontano ma lo spirito che ci anima è sempre giovane e ricco di entusiasmo perché "non si invecchia camminando per verdi montagne".

Centosedici anni di ininterrotta vita associativa sono possibili solo se lo spirito informatore di un Club è affiancato costantemente da accattivanti proposte ai Soci e agli appassionati che in tanti anni hanno partecipato alla vita del sodalizio. La sezione bassanese del CAI offre oggi a chi desidera conoscere l'ambiente montano, una vasta gamma di possibilità, dalle primogenite attività ereditate dal Club Alpino Bassanese a tutte quelle che via via hanno trasformato I'antico modo di "andar pei monti". Non sono state tradite le indicazioni dei padri fondatori, ma aggiornate ed arricchite.

Escursionismo sociale

L'attività cardine della sezione è ancora il programma annuale delle gite sociali. Durante tutto l'anno i programmi si susseguono con itinerari adatti per difficoltà e stagione, con caratteristiche diverse: dalle semplici escursioni primaverili ed autunnali alle più impegnative alpinistiche estive, alle affascinanti escursioni invernali con "ciaspe" o escursionismo con gli sci. In tanti anni i Soci della sezione hanno percorso l'intero arco alpino e appenninico e molti versanti esteri delle Alpi, storiche alcune collettive su ardite vette dolomitiche e sulle più famose cime delle alpi occidentali. La diffusa motorizzazione privata ha progressivamente reso meno indispensabile l'adesione alle attività organizzate, ma le gite sociali restano un momento di socializzazione importante e necessario per la vita del gruppo. La gita sociale è momento di fraternità, di amicizia e solidarietà. Veri protagonisti di queste attività sono i "capi gita", figure determinanti per I'esito della gita stessa. Le qualità di questi Soci richiederebbero un capitolo a parte; dotati di particolare disponibilità hanno accompagnato le comitive su celebri vette come su percorsi meno famosi, ma altrettanto remunerativi, perché nel CAI lo spirito originario della conoscenza resta ancora vivo. Dei tanti "capi gita" che hanno guidato le comitive del CAI bassanese citiamo i nomi di soli tre personaggi, ora scomparsi, assurti a simbolo. Essi hanno operato in epoche diverse, nella centenaria storia dei sodalizio, mantenendo costante lo spirito pur nelle mutale stagioni: Lino Benetti, Antonio Vianelli e Antonio Bizzotto.

Alpinismo Giovanile

Far vivere montagna in modo gioioso e soprattutto in sicurezza è l'impegno del Gruppo dell'Alpinismo Giovanile del nostra Sezione. Di questo ne era convinto il mar. Gloder, che molto si è prodigato in questo settore, e ne sono convinti gli attuali accompagnatori. L'ambiente montano è infatti il più idoneo per realizzare esperienze formative che aiutino i ragazzi a crescere sotto il profilo tecnico, culturale, umano e spirituale. I ragazzi vengono coinvolti in attività divertenti stabilendo con lui un rapporto costruttivo secondo le regole dell'imparare facendo.

Vengono effettuate attività all'aria aperta, con il fascino dell'esplorazione e giochi manuali creativi e di osservazione. Attenzione però: non andiamo in montagna a "giocare", ma "giochiamo ad andare in montagna". Il giovane, in quest'importante esperienza comunitaria e partecipativa fuori dalla famiglia e dalla scuola, potrà apprendere sia le sane regole della vita di gruppo con coetanei, migliorando il suo grado di socializzazione, sia il corretto comportamento per muoversi in sicurezza; con gli anni, farà l'esperienza diretta di tutte le discipline del CAI al fine di poter scegliere, da adulto, quella a lui più confacente. L'impegno fisico richiesto è correlato all'età ed alla fase di sviluppo del giovane, inoltre va sottolineato che l'attività di base è dimensionata sulle capacità del più debole del gruppo.

Scuola Alpinismo

Da sempre l'andare in montagna ha fatto obbligo di curare la sicurezza; "Culture, Sicurerezza, Divertimento" sono le tre costanti nelle nostre attività: conoscere per potersi muovere in sicurezza e quindi divertirsi. Il promotore di questo pensiero è stato Giovanni Zorzi, il "ragioniere" che nel 1947 ha piantato il seme dell'attuale Scuola di Alpinismo "F.Gessi". In quell'anno ha iniziato i corsi roccia che si sono succeduti anno dopo anno fino, consentendo la formazione di decine di capi cordata e istruttori, fornendo a centinaia di giovani le basi per il sicuro procedere nelle medie difficoltà. Molti di questi Soci hanno poi affrontato anche brillanti carriere alpinistiche guadagnadosi i titoli prestigiosi, di Accademici e Istruttori Nazionali, dando lustro alla Sezione in Italia e all'estero. Ma lo scopo del CAI non è principalmente quello di creare dei fuoriclasse, bensì quello di fornire, a chi si avvicina alla montagna, l'indispensabile corredo tecnico e morale di base, eliminando empirismo e faciloneria per praticare I'alpinismo con gradualità, in sicurezza. Anche il Fondo-Escursionismo e il più impegnativo Sci-Alpinismo trovano nella sezione i loro spazi, si organizzano corsi e programmi gite: è il modo più antico per andare sulla neve, il mezzo migliore per penetrare "da protagonista" nella dimensione magica della natura nella sua veste invernale.

Gruppo Naturalistico "Antonia Dal Sasso"

Amare la montagna è anche dividerne l'ambiente; il primo articolo dello Statuto del CAI parla chiaro, oltre alla conoscenza e allo studio delle montagne, sancisce "la difesa del loro ambiente naturale". Il nostro Gruppo Naturalistico "Antonio Dal Sasso", richiamandosi alle indicazioni dei fondatori agli albori del sodalizio, promuove la conoscenza della natura alpina e la difesa del suo ambiente stupendo e complesso quanto fragile nei suoi equilibri. Il camminare osservando rafforza anche l'amicizia, l'affiatamento tra i componenti del gruppo, spesso molto eterogeneo. C'è chi ama fotografare, chi cerca sassi, chi si interessa ai fiori, chi coglie erbe con proprietà culinarie, chi ammira uno splendido panorama.

Gruppo Senior "Antonio Bizzotto "

Montagna per tutte le età: dalle gite per i giovani di oggi a quelle per i giovani di ieri. Per i primi la ricerca di un corretto approccio all'ambiente alpino, per i secondi un ricco programma di escursioni, spesso alternate a visite culturali e turistiche, organizzate dal "Gruppo 25 - Antonio Bizzotto". Abbiamo usato spesso il termine, "conoscenza" perché essa è presente in tutte le attività della sezione. I programmi culturali, da sempre svolti collateralmente alle attività fisiche, forniscono ai Soci ed appassionati le cognizioni storiche, tecniche e naturalistico-scientifiche, necessarie per meglio vivere nell'ambiente montagna. Nella società attuale molti sentono il bisogno di questa cultura e sono alla ricerca di iniziative e occasioni per vivere il poco "tempo libero" che la frenesia della vita ci concede, in modo costruttivo.

Manutenzione sentieri

La collocazione geografica di Bassano del Grappa impegna la nostra sezione nella manutenzione dei sentieri del Grappa e la cura della loro segnaletica: un lavoro costante e silenzioso, indispensabile per garantire oltre alla percorribilità anche la sicurezza degli escursionisti. Grazie a questo enorme conoscenza del territorio, e con la collaborazione di Gruppi a noi vicini, la nostra Sezione, con un antica attività editoriale, pubblica e aggiorna la cartografia della montagna a noi più vicina: il Massiccio del Grappa, nella sua completezza: dal Canale di Brenta al Piave Anche la celebre palestra di roccia presente in Valle Santa Felicita è affidata alla manutenzione della Sezione bassanese del CAI, affidamento che risale al primo dopoguerra da parte delle autorità militari.

Gruppo Geo-CAI

Se in alto è bello, "dentro alla montagna" si prova il fascino del misterioso mondo della speleologia. Il nostro gruppo "Geo-CAI" organizza periodici corsi di introduzione a questa attività non meno entusiasmante dell'alpinismo. Il Gruppo, anche se giovane per nascita, è molto attivo nell'esplorazione e catalogazione delle grotte della zona assegnata per competenza; è inoltre impegnato e collabora con il Corpo Nazionale del Soccorso Speleologico del CAI.

Gruppo di Redazione

Tante iniziative hanno la necessità di essere portate a conoscenza degli associati; essi sono circa 1600, e non tutti possono recarsi nella sede sociale per informarsi direttamente sulle attività programmate. Ecco dunque ancora una volta la Sezione impegnata verso la "conoscenza". Con due numeri annuali, Inverno-Primavera e Estate, comunica non solo ai soci ma a tutto il territorio i propri programmi con date, relazione e difficoltà per stuzzicare la curiosità non solo dei Soci ma anche dei NonSoci, nostro bacino indispensabile per reintegrare ed ampliare il corpo sociale. A sostegno di tutte le attività e per dare un'informazione completa a tutti, è attivo un sito internet, oggi mezzo di comunicazione praticamente indispensabile.

Sottosezione

Dal 1990 è attiva la sottosezione "Canal di Brenta", con sede a Valstagna, che organizza programmi propri operando per i Soci residenti nell'omonimo territorio.

Arrivederci...

La sezione del CAI bassanese è perciò una realtà in continua evoluzione; non offre soltanto possibilità di tipo atletico-sportivo. ma qualcosa di più. Sensazioni che le parole non sempre riescono ad esprimere compiutamente. In montagna c'è posto per tutti e in ogni stagione, purché la si rispetti. II CAI Bassano è pronto e disponibile, dopo oltre cent'anni, ad offrire nuove esperienze, nuovi stupori, nuove emozioni. Per il corretto sviluppo delle varie attività e per il giusto ricambio, non solo generazionale, siamo in continua ricerca di persone volonterose con idee e buona volontà.

Se desiderate partecipare, se avete qualche idea da realizzare o anche semplicemente se vi sembra che quello che stiamo facendo sia migliorabile, venite a trovarci e parliamone. A volte anche un piccolo aiuto, un'idea, una presenza, permette di realizzare grandi cose: l'unione fa la forza!

Il Consiglio Direttivo

Icon 1892 - 2012
120° ANNIVERSARIO
Icon SEZIONE CAI DI
BASSANO DEL GRAPPA
Icon SCUOLA DI ALPINISMO
"FRANCO GESSI"
Icon GRUPPO SPELEO
GEO CAI BASSANO